Struttura fai da te

 

Un tavolo, una mensola o un plastico sono valide soluzioni... ma l'ottimo? Forse non esiste un unica soluzione ottimale, ma quella che presenterò qui di seguito è usata molto spesso (anche commercializzata da Noch) e presenta notevoli vantaggi.
 
Tenendo presente che la raggiungibilità dei vari punti è essenziale andrebbero evitate strutture a più strati coprenti. Tra il pavimento ed il soffitto dovrebbe esserci di regola solo lo scenario (gesso, assi per i binari, rete,...). Avendo un solo strato chiuso, esso sarà raggiungibile 'comodamente' sia da sopra che da sotto il plastico.
 
 
Un telaio a griglia (vedi immagine sopra) permette di passare agevolmente (con una mano o tutto il corpo, a seconda delle dimensioni) tra le varie assi reggenti. Il posizionamento delle traverse può variare a seconda dei bisogni. Il legno e la posizione delle gambe (da fissare nella parte inferiore) possono essere scelti in base alle proprie esigenze. Pensare in 'grande' non fa di certo male: i treni, i binari e lo scenario non sono eccessivamente pesanti ma costosi. Sovradimensionare la struttura in modo da sopportare pesi più elevati (oltre ad aumentarne la stabilità) vi farà dormire sonni più tranquilli.
 
 
 
Un plastico senza montagne o rilievi sarebbe già praticamente completato. Fissare un piano in legno sopra la struttura creerebbe la base dove fissare tutto il materiale. Se vogliamo creare montagne, rilievi, stazioni nascoste o tracciati su più piani? Nella pagina 'Rilievi e tunnel' mostrerò la tecnica che apprezzo maggiormente.
 

 

 

copyright ATphp